Seleziona la tua area d'interesse

18.10.2016 La parola all'esperto

Alla scoperta dell' EAT-alian Style: fusion o confusion?

Ecco l'ultimo selfie all' Eat-alian: a cavallo tra breakfast dating, mediterraneità, fusion e food porn.
 

La fotografia più recente dell'Italiano a tavola è stata scattata da Edenred, l'inventore di Ticket Restaurant, che ha chiesto a 2.500 dei suoi 6.000 Dipendenti nel mondo quale fosse il loro pasto ideale, non solo in pausa pranzo. Ecco cosa ha risposto il campione italiano:
  • Colazione  Lussuriosa ... nello stile di vita “Eat-alian”, la prima colazione è considerata un momento di piacere (45% contro il 20% in media di tutti gli altri paesi) e se consideriamo che il 31% degli intervistati consuma la prima colazione fuori casa almeno due volte alla settimana, non ci stupisce l'arrivo, direttamente dalla Grande Mela del fenomeno "Breakfast dating", la colazione "galeotta" per conoscere l'anima gemella davanti a un caffè o un cappuccino così come,  per chi pensa solo a lavorare, la tendenza mutuata dalla Francia ad organizzare  “Petits Déjeuners Networking” per stimolare incontri e contatti lavorativi davanti a un croissant a parlare di croissance.
 
  •  ... pranzo all'insegna del food porn:  se il 90% degli interpellati dichiara di consumare il pranzo spesso o sempre fuori casa, un terzo di loro ammette di postare sui social foto dei piatti serviti a pranzo o preparati in cucina la sera. In effetti, secondo i più recenti sondaggi, per il 50% degli italiani il selfie a tavola è di gran moda.  Ciò che si mangia deve essere non solo buono ma anche bello e fotogenico. Anche a pranzo l'italiano è quindi sempre più voyaeur: fotografa il cibo e spia le fotografie altrui alla ricerca  di un primato che coniughi qualità ed estetica.
 
  • ..e lacrime di coccodrillo: nonostante gli italiani si dichiarino particolarmente sensibili ai sapori genuini e alla dieta mediterranea, da un'analisi comparativa risulta che in settimana la stragrande maggioranza di chi è a pranzo fuori casa prediliga alternative più esotiche -spesso nelle formule all you can eat- provando poi, nei due giorni successivi, un senso di colpa che induce a fare una spesa a base di prodotti più sani. Per quanto riguarda gli acquisti di generi alimentari, gli italiani infatti comprano più frequentemente cibo fresco direttamente al mercato o nei negozi di quartiere e non nei supermercati o online. Fra i criteri d’acquisto, il 35% preferisce i prodotti biologici e “italiano” e “locale” sono le parole più frequentemente citate.... ma sushi, fusion, thai e etnico restano la loro tentazione segreta, irresistible e irrinunciabile.
E il pranzo fuori casa?


La buona notizia è che sempre più realtà si impegnano sul fronte della sensibilizzazione e promozione di sane abitudini alimentari attraverso programmi di dedicati, nelle scuole e presso aziende private e istituzioni pubbliche. Si tratta di scegliere con crescente consapevolezza, senza eccessive rinunce, nutrendo anche  il gusto di imparare a mangiare sempre meglio.

 

La promozione di sane abitudini alimentari in pausa pranzo: Ideal Meal.
L'iniziativa di Edenred nasce dalla  volontà di promuovere una dieta sana ed equilibrata in pausa pranzo.Da oltre 10 anni Edenred si occupa di queste tematiche all'interno del proprio programma di Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR) denominato “Ideal Meal”. Nel 2013 Edenred ha comunicato agli Stakeholder l' ambizioso progetto per far sì che tutti i paesi del Gruppo si impegnino concretamente, entro il 2016, a promuovere un’alimentazione sana presso dipendenti e partner.
In collaborazione con DoingGoodDoingWell, società di consulenza specializzata in CSR, è stata quindi creata quest’indagine come strumento per aiutare i team locali a
comprendere meglio la loro situazione e le loro esigenze, al fine di individuare le giuste leve per fornire soluzioni adatte ai singoli contesti. E' stato deciso di intervistare prima di tutto i propri dipendenti, perché sono i più importanti protagonisti e ambasciatori del programma.

Per richiedere l'indagine completa clicca qui.




SC